Ottimizzare un sito tramite seo

Ciao, sono sicuro che ne avrai lette di tutti i colori su come ottimizzare un sito tramite seo, ma forse in pochi ti avranno dato dei consigli pratici e veloci da seguire. Bene spero che questa lettura possa chiarirti meglio le idee sulla seo!

Leggi Cos’è la SEO in poche parole

Che tipo di sito hai?

Vediamo ottimizzare un sito tramite seo. La cosa di cui voglio scrivere in questo articolo prima di tutte le altre e la categoria del tuo sito web, cioè: il tuo è un blog? Un e-commerce? Un sito di news?

Ti chiedo questo perché ottimizzare un sito tramite seo dipende da quale sito hai scelto di ottimizzare tale sarà la difficoltà di arrivare in prima pagina. Per esempio, il modo più efficace di arrivare in prima pagina come forse già sai è quello di ottimizzare gli articoli, quindi renderli abbastanza lunghi, con le dovuto keyword ecc.

Risulta chiaro che in un e-commerce è di gran lunga più difficile ottenere degli ottimi risultati, dato la brevità delle descrizioni che può avere un prodotto.

Quindi tutto quello che ti dico di prendere in considerazione oggi funziona perfettamente con un blog ma mi auguro che in caso tu abbia un e-commerce riesca ad adattarlo ugualmente, perché non è affatto complicato.

Ottimizzare un sito tramite seo

Ottimizzare un sito tramite seo

Partiamo con la guida vera e propria. Dividerò in punti tutte le procedure che personalmente applico quando faccio la seo, e che consiglio a tutti data la loro efficacia. Vedremo come impostare un articolo in base alla seo, scrivere un articolo in base alla seo, e inserire contenuti in un articolo in base alla seo. In fine vedremo anche come far indicizzare in poco tempo da Google il nostro nuovo articolo, senza aspettare giorni interi.

Ottimizzare un sito tramite seo

Impostare un articolo in base alla seo

Premetto che i consigli che ti sto dando sono applicabili a tutte le piattaforme di blogging e a tutti i CMS. Quando iniziamo a scrivere un articolo sarebbe auspicabile impostare alcuni “parametri iniziali”, primo fra tutti la scelta della parola chiave. Ti consiglio di scegliere come keyword un gruppo di parole, non un unica parola.

Esempio: Su un articolo che parla dell’ultima partita del Barcellona non inserire come parola chiave solo “Barcellona” ma un gruppo di parole come “ultima partita Barcellona”, questo restringe il campo di ricerca intorno al tuo argomento e quindi sarai meglio indicizzato.

Una volta scelta la parola chiave teniamo conto di doverla inserire:

    • – Nel link dell’articolo
    • – Nel titolo dell’articolo
    • – Nel primo paragrafo [tag h1]
    • – Nella sotto-sezione [tag h2]
    • – Nel testo con una frequenza di circa il 1-2% (1 o 2 volte ogni 100 parole)
  • Scrivere un articolo in base alla seo

  • In questa sezione parliamo maggiormente della lunghezza che il testo di un articolo deve seguire, e ovviamente tutte le varie sezione. Più specificatamente un articolo deve ottenere la lunghezza media di 1000 parole, questo perchè? Perchè tutti gli articoli in prima pagina (o meglio il 90%) hanno un testo compreso tra le 500 e le 1500 parole.

Ora ogni paragrafo non dovrebbe superare il conteggio di 300 parole, e così anche le varie sotto sezione. Indice questo che Google vuole alzare l’asticella dell’esperienza di lettura dell’utente medio.

Inserire contenuti in un articolo in base alla seo

Questa è la parte maggiormente sottovalutata di chi scrive un articolo su di un blog. L’aggiunta di un immagine o all’interno di un testo è qualcosa che potrebbe di gran lunga aiutare l’ottimizzazione dell’articolo stesso. In prima persona non ho mai fatto esperienze rilevanti riguardo questo perchè sin dall’apertura del mio blog ho sempre aggiunto le immagini nei miei articoli, ma ho letto di web designer che sono arrivati in prima pagina solo dopo aver aggiunto una immagine al loro articolo.

Questo cosa ti fa capire? Che il tuo articolo può essere scritto in maniera impeccabile, ma se manca di contenuto visivo non sarà mai indicizzato come deve. Questo ovviamente avviene perchè Google rileva e privilegia i testi con le immagini, perché secondo i creatori dell’algoritmo l’immagine aiuta i lettori a capire il concetto principale del testo, e dunque sono indispensabile per aumentare l’esperienza di lettura di cui abbiamo già parlato prima.

I tuoi articoli non ricevono visite? Ecco perché

Nonostante la tua impeccabile ottimizzazione seo il tuo articolo è fermo con le visite, ma hai visto se è indicizzato da Google prima di tutto? Si fa così: scrivi nella barra di ricerca il testo Site: seguito dal link dell’articolo che vuoi verificare, per esempio: Site:https//www.iltuosito.it/articolo-da-verificare

In caso non dovessero spuntare fuori risultati significa che il tuo articolo non è indicizzato.

Come far indicizzare in poco tempo da Google il nostro nuovo articolo

Per farlo verificare basta poco, registrati sulla Search Console di Google, e dopo aver inserito il tuo sito vai in “Scansione” nel menu a sinistra e clicca su “Visualizza come Google” da lì inserisci il link del tuo articolo e clicca su “Recupera”. Dai qualche ora di tempo a Google e il gioco è fatto.

ottimizzare un sito tramite seo

Ti consigliamo di leggere anche 5 consigli pratici per applicare la SEOCome funziona la SERP

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *